Le sferruzzanti del Villaggio Celdit si riuniscono in luoghi diversi della città

Il laboratorio delle “Sferruzzanti” del Villaggio Celdit oggi è anche itinerante. Per riunirsi, e chiacchierare, e condividere emozioni, e anche sferruzzare, il laboratorio molto attivo al Villaggio Celdit, già protagonista di eventi, esce dal luogo da cui è nato e si apre alla città incontrando persone ed esperienze nuove. Le sferruzzanti hanno gustato insieme un caffè al centro di Chieti Scalo, sedute attorno a un tavolo del Gran Caffè Cigno, nella piazza della stazione. E mentre sorseggiavano, lavoravano all’ultimo lavoro progettato per abbellire il loro quartiere Celdit. Ognuna di loro realizzerà centrini circolari che considerano veri e propri mandala multicolore. Alla fine tutti i pezzi saranno assemblati in un unico manufatto che chiameranno, appunto, tenda-mandala. Servirà ad abbellire le ampie vetrate del Centro di Chieti Solidale, ma mentre ci lavorano sopra ripercorrono con la mente l’archetipo-mandala simbolo nato per indicare alla coscienza dell’uomo la strada del corretto comportamento materiale e spirituale da raggiungere e mantenere: ogni riunione si trasforma così in una tappa per prendere consapevolezza del Sé.

 

Alle sferruzzanti del Villaggio  piacciono molto i simboli, capaci come sono di potenziare il legame affettivo ritrovato grazie alla possibilità di trascorrere insieme qualche ora durante la settimana. Hanno iniziato con la panchina rossa, simbolo del contrasto alla violenza sulle donne, hanno continuato con le Pezze-foglio simbolo della carta prodotta dalla demolita Cartiera Celdit e sono approdate alla mongolfiera simbolo del buon vento, che diventa una bussola pronta ad alzarsi per trovare la propria direzione. Proprio la mongolfiera è diventata il logo del gruppo che vuole far conoscere la propria esperienza di relazione spostandosi in varie parti della città.

 

La mogolfiera realizzata all’uncinetto

 

Uno dei centri-mandala in corso di realizzazione è stato visto da una turista inglese arrivata in stazione, che meravigliandosi per le grandi dimensioni ha esclamato: oh my god. È stato, quindi, così intitolato il mandala in ricordo della scena divertente e del nuovo incontro.

Sullo sfondo il centro-mandala “oh my god”

 

In occasione della ricorrenza del Natale le sferruzzanti hanno organizzato un piccolo mercatino dei loro manufatti.

Il laboratorio delle Sferruzzanti si tiene presso il Centro di Chieti Solidale al Villaggio Celdit ogni martedì dalle 10 alle 12 e ogni mercoledì dalle 15,30 in un posto diverso. In base al nuovo programma itinerante mercoledì 29 gennaio, dalle 15,30 alle 19, le sferruzzanti si riuniranno presso il Bar Sociale di via Pescasseroli 1, Villaggio Ina Casa, Chieti Scalo . Gli aggiornamenti per poter seguire il laboratorio saranno pubblicati sulla pagina FacebookSferruzziamo al Villaggio“, https://www.facebook.com/le.sferruzzanti?epa=SEARCH_BOX

Per info: n. cellulare 3289068610

Condividilo!

Informazioni su ANNA CRISANTE

ANNA CRISANTE

2 pensieri su “Le sferruzzanti del Villaggio Celdit si riuniscono in luoghi diversi della città

Rispondi a ANNA CRISANTE Cancella risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi richiesti sono contrassegnati *