Assessorato alle Politiche Sociali e Chieti Solidale Srl istituiscono la “Psicologia dell’emergenza” per il personale sanitario

Il Comune di Chieti  – Assessorato alle Politiche Sociali e Chieti Solidale Srl – Farmacie Comunali e Servizi Socio Assistenziali ed Educativi, all’interno del servizio Centro Diurno Polifunzionale di cui al Piano Sociale Distrettuale n. 8 Chieti – Casalincontrada, hanno attivato il servizio gratuito di “Psicologia dell’emergenza” per rispondere al bisogno del momento e sostenere il personale sanitario di Chieti che si espone in prima linea e che per questo è a rischio di disturbo traumatico da stress. A occuparsi del progetto attivato per rispondere all’emergenza sanitaria che sta colpendo il Paese in merito al Covid-19 sarà la psicologa psicoterapeuta Maria Gabriella Marulli. Per tale fine è stato attivato, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle ore 11, un numero di emergenza: 3495439466.  Dopo il contatto telefonico sarà decisa la modalità di intervento. 

“Il sistema sanitario si trova sotto pressione in questo momento storico ed è nostro dovere di terapeuti contribuire alla lotta di questo nemico invisibile, anche se si tratta di rimanere nelle retrovie”, queste le parole della psicologa Marulli, che aggiunge: “ho sentito vari medici che mi hanno detto di avere paura, che stare in prima linea però è un dovere anche se la realtà li mette davanti ad un rischio notevole. Davanti a questa pandemia i medici si ritrovano a combattere contro le proprie paure, dall’essere degli untori al non poter riabbracciare la famiglia la sera. Purtroppo il sentimento che si mischia insieme a questa angoscia costante è anche la rabbia, perché il materiale sanitario non sempre è disponibile. Davanti a una realtà drammatica ognuno deve contribuire alla speranza, al pensiero positivo, e la psicologia si mette a servizio di chi rimane in prima linea”.

In questo mare magnum di paure, l’apporto dello psicologo dell’emergenza (sostenuto dall’MDR e da Isabel Fernandez) è fondamentale.

 

Condividilo!

Informazioni su ANNA CRISANTE

ANNA CRISANTE

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi richiesti sono contrassegnati *