Lettera aperta al Ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini. Ugo Iezzi: “ci aiuti ad aprire il Museo della Carta, della Stampa e della Memoria Collettiva”

Lettera aperta al Ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini. Ugo Iezzi: “ci aiuti ad aprire il Museo della Carta, della Stampa e della Memoria Collettiva”

Il Museo della Carta, della Stampa e della Memoria Collettiva è un grande progetto che mette insieme il mondo della cultura e quello dell’impresa. È il sogno inseguito da un po’ di tempo da Ugo Iezzi presidente del Centro Studi “Domenico Spezioli”. Un museo è un luogo di cultura, incontro di risorse storico-artistiche, umane, tecniche…

È in inglese l’ultima pubblicazione che racconta all’Europa la storia della Cartiera e del Villaggio Celdit fino ai giorni nostri. Quando la collaborazione con l’Università fa la differenza

È in inglese l’ultima pubblicazione che racconta all’Europa la storia della Cartiera e del Villaggio Celdit fino ai giorni nostri. Quando la collaborazione con l’Università fa la differenza

Evidentemente i tempi sono maturi per tornare a parlare di lavoro e di fabbriche, ancora meglio se si tratta della Cartiera di Chieti Scalo che si è inserita a pieno titolo – nel suo evolversi dal periodo fascista, alle lotte sindacali, alla disoccupazione – nella storia del sistema Paese. Dopo la riedizione di una vecchia…

“La più meglio gioventù”. Un reading sul tempo attuale al Piccolo Teatro dello Scalo

“La più meglio gioventù”. Un reading sul tempo attuale al Piccolo Teatro dello Scalo

EDITORIALE “Andate a teatro”: è stata l’esortazione de I Carta Bianca alla fine dello spettacolo di domenica scorsa.  Il teatro è rimasto in effetti uno dei pochi luoghi dove possiamo ancora esercitare lo spirito critico. E lo spettacolo del duo comico romano è stato esemplare: un inizio caratterizzato da battute serrate banali, retoriche, ripetute per…

Editoriale

Editoriale

Il quartiere, quello del Villaggio Celdit, ha vissuto molti cambiamenti repentini con conseguenti traumi sociali ed economici: la perdita del lavoro in seguito alla chiusura della cartiera e di altre grandi fabbriche; la conseguente irrilevanza culturale all’interno della città, accentuata dalla chiusura della biblioteca che ha privato la comunità di 15 mila libri; la perdita…